Anche Google Celebra Il 1° Maggio Con Un Doodle Dedicato

Anche Google Celebra Il 1° Maggio Con Un Doodle Dedicato

Parliamo oggi della ricorrenza fascista del 21 Aprile, Natale di Roma e Festa del Lavoro.  Coscita Francesca Chillemi, la bela protagonista del filmat a puntates (na sort de revisitazion de Scandalo a Philadenfia”, del 1940, con Gary Grant e Katharine Hepburn), con etres atores profescionisć e desvaliva jent ence fascèna touta sù desche comparsa”, i à proà e registrà vèlch scena tedant al Caffè Viennese, a la bela galeria comerzièla e a Strada de Longiarif.

La prima è che Piketty vuol riportare il dibattito economico ai Tempi di David Ricardo, così atterrito della disparità di valore della terra di fronte all’effetto scarsità rappresentato dalla crescita della popolazione, da proporre mega imposte sulla proprietà: peccato che, all’inizio dell’Ottocento, non potesse prevedere i salti di produttività creati dalle tecnologie successive.

Il comitato sarà composto da Francesco Bonami (curatore), Luca Lo Pinto (curatore Kunsthalle di Vienna), Laura Carlini Fanfogna (direttrice Istituzione Bologna Musei), Giacinto Di Pietrantonio (direttore GAMEC di Bergamo), Hou Hanru (direttore MAXXI di Roma), Andrea Bellini (Direttore Centro d’Arte Contemporanea di Ginevra), Alberto Salvadori (direttore del Museo Marino Marini).

Commo, parola del greco antico indicante il dialogo fra il coro e gli attori, qui invece è un suono che «richiama l’immaginario dello spazio comune, un esperimento prezioso in tempi avari di partecipazione politica ma anche culturale e sociale», spiega Roberto Iovino, nella vita nell’ufficio legale della Cgil ma qui nella veste di uno dei responsabili del progetto insieme a Betta Piccolotti, consigliera comunale a Foligno e della segreteria di Sel.

Con queste parole il presidente della Provincia autonoma di Trento, Lorenzo Dellai commenta i 150 anni dell’Unità d’Italia oggi celebrati dal capo dello Stato con una cerimonia a Montecitorio alla quale erano presenti anche altri trentini tra i quali il presidente del consiglio regionale Marco De Paoli, l’assessore Margherita Cogo e il vicepresidente del consiglio provinciale Claudio Eccher.

Dopo mezzo secolo dall’avvio dell’iter giudiziario, dalle pagine del Corriere della Sera”, Corrado Stajano scrive che le lacune restano infinite” poiché, in definitiva, il processo, quello vero, non si e’ voluto saputo fare” 5 Nel 1997, per merito della Commissione parlamentare antimafia che alza il velo sui misteri di una strage” 6 togliendo il vincolo del Segreto di Stato ai documenti, i familiari delle vittime ottengono la riapertura dell’inchiesta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...