Perché Il Primo Maggio È La Festa Del Lavoro

Perché Il Primo Maggio È La Festa Del Lavoro

La Festa del lavoro Festa dei lavoratori viene celebrata il 1º maggio di ogni anno in molti Paesi del mondo per ricordare l’impegno del movimento sindacale e i traguardi raggiunti dai lavoratori in campo economico e sociale. La mia volontà è stata selvaggiamente ottimista mentre facevo due, tre lavori, mi muovevo in bici, spiegavo a che mi aveva dato lavoro che sì, ero entrata con curriculum e non per conoscenze e dopo tre anni lo stesso, dicendomi oh come la stimano tutti qui mi ha detto no, non glielo faccio un contratto, lei non ha voluto fare la segretaria quando ha scelto di fare l’insegnante davanti alla mia bella proposta di un altro contratto a progetto di sei mesi..ecc.

LA MANCIA DELLA DOMENICA – E la cosa più amara di tutte è che alla fine questi ottanta euro, che sono un tragico contentino al limite una mancetta, una di quelle elargizioni che facevano gli antichi romani alla plebe, finiscono per essere paradossalmente un privilegio per chi avrà la fortuna di ottenerli, che sono anche loro dei poveracci, ma meno poveracci di altri in quanto una busta paga normale almeno ce l’hanno.

Le cause e le colpe del disagio economico degli agricoltori si trovano nelle politiche comunitarie, nazionali e regionali che, invece di aiutare i contadini a trasformare e migliorare il prodotto, approvano regolamenti e meccanismi perversi che incentivarono gli imbrogli; e nella presenza asfissiante della ”ndrangheta che si è impadronita di tutta la filiera che parte dalle campagne, attraversa confezione, trasporti ed arriva nei grandi centri commerciali.<img class=’alignright’ style=’float:right;margin-left:10px;’ src=”https://lastoriaitaliana.files.wordpress.com/2016/02/460aa-diva728.jpg” width=”266″ alt=””/>

Negli Stati Uniti, tuttavia, si decise di non utilizzare la data del 1° maggio, su pressione dell’allora presidente Grover Cleveland, il quale, temendo che la commemorazione potesse risultare troppo a favore del nascente socialismo, la elesse, più che altro, a festa di fine estate, da celebrarsi i primi di settembre, come previsto dai Cavalieri del Lavoro.

Quella del Primo Maggio vuole essere anzitutto una festa perché la socialità e la convivialità devono essere fattori collanti di una società che sta perdendo gli elementi forti della coesione sociale – ha aggiunto Gianfranco Refosco della Cisl -. Al contempo, però, vogliamo anche proporre un focus sulle buone pratiche occupazionali e sulle risposte ai bisogni sociali del territorio.

Per raggiungere questo obiettivo il Comune di Piacenza lavora su questi temi già dal 2012: prima ha organizzato presso il centro d’aggregazione giovanile Spazio 4” un innovativo percorso di orientamento al lavoro e poi ha proseguito nella valorizzazione della creatività giovanile e della promozione dell’auto-imprenditoria con l’attivazione di due bandi Giovani e idee a Piacenza” in sostegno alle start-up giovanili.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...