Festa Del Lavoro, I Concerti A Roma E A Taranto

In Italia, così come anche nel resto dell’Europa, è un giorno festivo retribuito, ovvero un giorno in cui le attività lavorative sono sospese, ma i lavoratori percepiscono ugualmente la loro retribuzione paga. Ma a far cadere definitivamente la scelta su questa data furono i gravi incidenti accaduti nei primi giorni di maggio del 1886 a Chicago ( USA ) e conosciuti come rivolta di Haymarket Il 3 maggio i lavoratori in sciopero di Chicago si ritrovarono all’ingresso della fabbrica di macchine agricole McCormick. Se nella maggior parte dei paesi mondiali la festa viene celebrata il primo maggio, con qualche paese che opta per non far lavorare i dipendenti, in altri la situazione risulta essere totalmente differente. Nonostante la Festa dei Lavoratori in Giappone sia il 23 Novembre, anche il nostro primo maggio è considerato dai giapponesi come giorno del Lavoro da molte compagnie commerciali che tengono le grandi riunioni e incontri a Tokyo, Osaka e Nagoya.

Inoltre, per fare gli auguri a tutti i lavoratori, ecco le frasi sulla festa del lavoro, le i mmagini per il 1 maggio e i video divertenti da condividere su Facebook, Twitter e Whatsapp. La prima celebrazione della Festa dei lavoro si tenne a Roma il 1891: Francesco Crispi vietò ogni manifestazione e dette ordine a tutti i Prefetti del Regno di reprimere fermamente ogni dimostrazione non autorizzata. La festa del primo maggio venne ripristinata appena dopo la fine della guerra mondiale, nel 1945. Ha scritto Oscar Wilde in un prezioso saggio troppo trascurato: Non c’è nulla di necessariamente dignitoso nel lavoro (manuale), e la più parte di esso è assolutamente degradante”. Infine, il secondo sabato di settembre, sempre in onore del Labour Day, si svolge una vera e propria parata (che, quest’anno, è prevista per il 10 settembre) a chiusura definitiva delle celebrazioni. Detto ciò a ognuno è dato di festeggiare quello che vuole: il lavoro se stesso, il mezzo il fine.

Si riferisce al 1° maggio del 1886 quando, in occasione di uno sciopero negli Stati Uniti, per ottenere migliorare condizioni lavorative degli operai, la manifestazione si tramutò in una battaglia in cui morirono 11 persone. Quindi, quando si accede al nostro sito web, nel rispetto della Direttiva UE 2009/136/CE e del provvedimento 229 dell’8 maggio 2014 del garante della privacy, l’utente ci autorizza all’utilizzo dei Cookie. Questo giorno è stato insitiuto per riconoscere l’importanza del lavoro ed esprimere la propria gratitudine ai lavoratori, per il duro lavoro svolto durante il corso dell’anno. All’inaugurazione, prevista per le 12, interverrà il presidente del Consiglio Renzi.

In Francia ad esempio, una specifica riforma ha imposto a partire dal 2009 uno stop definitivo agli spot pubblicitari, che già prima della stessa riforma erano previsti solo ed esclusivamente durante le normali interruzioni dei programmi. I Knights of Labor (Cavalieri del Lavoro) diedero vita a New York alla prima manifestazione in nome della riduzione dell’orario lavorativo, era il 5 settembre 1882. E’ proprio con le parole del presidente della commissione di Vigilanza Rai, Roberto Fico, esponente del movimento 5 stelle, che ci arriva questa notizia relativa alla cancellazione della pubblicità da alcuni canali televisivi dedicati al mondo dell’infanzia con l’aggiunta di altri canali che trattano il genere culturale. La festa del lavoro ha origini molto antiche: essa nasce grazie alle tante proteste che avvennero in America attorno al 1880. Lasciata sola a difendere, e oggi a festeggiare, il lavoro che le stanno rubando.

Trasmessa all’interno di uno speciale del TG1, la cerimonia avrà luogo all’Open Air Theatre dell’Expo: interverranno tra gli altri il presidente del Consiglio Matteo Renzi, l’amministratore unico di Expo 2015 Giuseppe Sala e il presidente del Bureau International des Expositions, Ferdinand Nagy. Negli Stati Uniti, tuttavia, si decise di non utilizzare la data del 1° maggio, su pressione dell’allora presidente Grover Cleveland, il quale, temendo che la commemorazione potesse risultare troppo a favore del nascente socialismo, la elesse, più che altro, a festa di fine estate, da celebrarsi i primi di settembre, come previsto dai Cavalieri del Lavoro. Essa ha una sua dottrina anche per l’aspetto di fatica e di pena, che il lavoro non perde mai, e ricordandone l’infelice origine (cfr. Nel secondo caso, vale a dire quello della festa del lavoro, cambia completamente la prospettiva.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...