Come È Nata La Festa Del Lavoro?

Giornata di stop per i lavoratori: il primo maggio si celebra ogni anno nelle piazze delle piccole e grandi città con feste e concerti.  Da martedì 22 marzo 2016 a lunedì 4 aprile 2016 si svolgeranno le votazioni dell’1MNEXT, che decreteranno gli 8 artisti in questione, tenendo conto del 35% dei voti della giuria popolare e del 65% della giuria di qualità, composta da Massimo Bonelli, Massimo Cotto, Carlo Martelli, Carlo Massarini, Luisa Melis, Riccardo Sinigallia e Maria Cristina Zoppa.

Il premio non è però aperto a tutti, infatti i premiati saranno scelti tra i lavoratori dipendenti, da ricercarsi tra le figure di operai, impiegati e dirigenti vari, che abbiano un’anzianità di servizio di almeno venticinque anni, muniti di buona condotta sia civile che morale, ma anche che si siano mostrati altamente motivati ed attaccati al lavoro.

Di nuovo sangue e tragedia nel giorno del primo maggio del 1947 presso Portella della Ginestra (località in provincia di Palermo): la banda di Salvatore Giuliano, colonnello dell’E.V.I.S ( Esercito Volontario per l’Indipendenza Siciliana), sparò su un corteo di circa duemila contandini in protesta contro la politica latifondista locale, uccidendone undici e ferendone una cinquantina.

E’ proprio a partire dal 2005, anno in cui si aprirono nella città di Latina le porte a questo genere di manifestazione musicale, che il Concerto del Primo Maggio diventa un vero e proprio simbolo della cultura musicale, ospitando ben 20 grandi nomi del mondo della musica di fama nazionale ed internazionale, ma anche aprendo le porta a ben oltre 200 nuove proposte.

Le Fiere del lavoro conosciute anche, con il nome rivisitato dalla lingua inglese, come job fair, career day job meeting, sembrano aver raggiunto il massimo della popolarità divenendo così eventi immancabili e molto partecipati sia da parte delle aziende che vanno sempre alla ricerca di papabili candidati, sia da neo laureati e giovani alla ricerca di lavoro già occupati che vogliano cambiare la propria traiettoria.

In Italia la festività fu soppressa durante il ventennio fascista – che preferì festeggiare una autarchica Festa del lavoro italiano il 21 aprile in coincidenza con il Natale di Roma – ma fu ripristinata subito dopo la fine del conflitto mondiale , nel 1945 Nel 1947 fu funestata a Portella della Ginestra ( Palermo ) quando la banda di Salvatore Giuliano sparò su un corteo di circa duemila lavoratori in festa, uccidendone undici e ferendone una cinquantina.

Sono previsti cortei e manifestazioni unitarie dei lavoratori organizzate dalle principali sigle sindacali italiane (CGIL, CISL, UIL) in tutte le piazze d’Italia per il 1 Maggio 2015 per discutere sulla storia e il significato della Festa del Lavoro e per ribadire la centralità del lavoro nella vita della democrazia, per meditare sui diritti degli uomini e delle donne.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...