Primo Maggio, Festa Del Lavoro

Per risalire alle origini della Festa del lavoro occorre andare molto indietro nel tempo: pare, infatti, che l’idea sia stata originariamente proposta a Parigi nel 1889, nel corso del congresso della Seconda Internazionale, riunitasi in quei giorni proprio nella capitale della Francia. In Inghilterra , tale giornata non viene celebrata nella maniera classica, ovvero con una festa vera e propria: essa però viene sostituita dal Bank Holiday, che permette ai lavoratori di avere due lunedì del mese liberi, dove i suddetti lavoratori non si devono presentare a lavoro. Prima tra tutte è la possibile tracciabilità degli stessi voucher prima dell’inizio della prestazione lavorativa come è stato annunciato il 16 marzo da Giuliano Poletti, Ministro del Lavoro. Nell’idea di festa del lavoro c’è un preliminare (e tutt’altro che scontato) giudizio positivo sul lavoro, postulato come bene assoluto e come diritto in senso stretto.

Questo non lo diciamo noi, lo dicono le FAQ di utilizzo del motore di ricerca Google come gli stessi tools che propongono” ai loro clienti, l’acquisto di servizi di link building. Speranza questa ancora in gran parte, ma anche realtà, che va maturandosi là dove la visione cristiana della società e il concetto sacro della persona umana, quale soltanto il Vangelo può alla fine definire e difendere, guadagnano la mentalità del moderno progresso.

Erano presenti il Presidente del Senato della Repubblica, Pietro Grasso, la Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, il Giudice della Corte Costituzionale, Giuliano Amato, autorità civili, esponenti del mondo del lavoro, rappresentanti delle associazioni imprenditoriali e di realtà territoriali e sociali. Facendo quindi una panoramica a ritroso, è chiaro che gli effetti dell’attenuazione della decontribuzione, scesa del ben 40%, cominciano a farsi notare. Insomma, al di là dei lauti festeggiamenti del governo, il problema della disoccupazione in Italia resta uno dei più pungenti e tragici della nazione.

E’ per questo che il 1° maggio deve essere una giornata di festa ma anche una giornata di lotta e di rivendicazione dei diritti dei lavoratori senza dimenticare quello che è stato ma guardando con attenzione, intelligenza e lungimiranza al presente ed al futuro del mondo del lavoro! Inoltre, le condizioni di lavoro e di salute a cui erano sottoposti erano pessime.

Non si sa poi in che misura i lavoratori saranno disposti a scendere in piazza per rivendicare un obiettivo, quello delle otto ore, considerato prematuro da gran parte dei dirigenti del movimento operaio italiano per testimoniare semplicemente una solidarietà internazionale di classe. In diverse località, per incoraggiare la partecipazione del maggior numero di lavoratori, si è infatti deciso di far slittare la manifestazione alla giornata festiva.

Un altro importantissimo componente della giuria è Massimo Bonelli, editore appassionato di cinema che ricoprirà un ruolo di spicco nell’organizzazione di questo mega concerto che si terrà a Piazza San Giovanni a Roma, l’1 maggio 2016. Continuerà, quindi, anche in occasione della festa del lavoro il viaggio emozionante e sorridente di Massimo Ranieri, che intraprenderà un sentiero fatto di celebri canzoni, aneddoti particolari e racconti inediti.

La festa del lavoro nota piu’ comunemente come la festa dei lavoratori, che viene celebrata non solo nel nostro Paese ma in moltissimi altri sparsi in tutto il mondo, ricorre in un’unica data e piu’ precisamente il primo maggio, ed ha delle origini ed un significato ben preciso che vanno ricercati nel lontano 1886. Moltissime città quindi, tutte con l’unico obiettivo di prestare il massimo dell’attenzione alle oramai famose Fiere del lavoro. Se non è bombing quello che fate, mi dovreste spiegare cos’è; la pagliacciata delle gare, misurare la profondità la lunghezza del vostro membro sessuale, è l’ennesima dimostrazione di quanto siete inetti” e poco seri, #primialprimo e il #seoalseo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...